close

Tecnologia

Tecnologia

Il mio antipixel (compreso il codice)

Dopo notti insonni a cercare di capire, il significato di quella parola così anti conformista ma dall’aspetto così come dire “web 2.0”, ora finalmente ho capito tutto ed inoltre me ne sono fatto anche uno. Cosa? Ma sì dai, stò parlando del bottone antipixel quel cosetto rettangolare che va sempre piu’ di moda e si trova oramai ovunque. Perchè tanto successo? Ma io penso perchè è carino e soprattutto un bel gesto inserire nel proprio sito l’immagine che rappresenta un nostro conoscente della rete, il biglietto da visita del suo sito. Tutto nella politica di condivisione che è il web 2.0.  Mi sono cimentato a farmene uno, visto che i tanti servizi free non mi hanno soddisfatto. La ricetta per farlo? Eccola qua.

  • Un pò di Google per documentarsi ed erudirsi.
  • Un pò di Photoshop Cs3, quanto basta.
  • Un pizzico di codice Html, non tanto, giusto una spolveratina.
  • Il buon Adobe Dreamweaver per il trasporto, via ftp sul server.
  • Il gioco è fatto!!

Ah dimenticavo. Per gli amici della rete, che volessero metterlo nel proprio blog, di seguito vi lascio il codice da copiare e incollare. Un saluto a tutti e come sempre, sono pronto ad accogliere qualsiasi consiglio vogliate darmi per sviluppare al meglio il mio blog oppure a dispensare consigli se qualcuno ne vuole (per quel poco che sò, giustamente). Ok “Curiosona“??

Il codice del mio bottone antipixel:

<a href=”http://www.paologarrisi.com/” target=”_blank” title=”Paologarrisi.com – Web master per siti subito, economici e professionali”><img src=”http://www.paologarrisi.com/paolo-garrisi.gif” width=”80″ height=”15″ alt=”Paologarrisi.com – Web master per siti subito, economici e professionali” border=”0″ /></a>

leggi tutto
Tecnologia

Un programma utile, per i webmaster

Ho dato come al solito un’occhiata ai servizi di Ictv.it e sinceramente tra i tanti reportage che fanno (anche se palesemente pagati fior di quattrini), ho trovato questo programma che però devo ancora scaricare e testare: Winhttrack. Fare una copia di backup direttamente dal server dove alloggia il sito e trasferirlo sul mi disco fisso è un qualcosa di molto utile, specie per chi bazzica come me nella creazione di portali internet. Spero possa essermi utile e se qualcuno di voi lo ha già testato, per favore fatemi sapere come si comporta. Salvare una copia di un sito non fa mai male, non ci vuole niente a perdere i dati…

leggi tutto
Tecnologia

Blogger abruzzesi… uniamoci per fare soldi!

E’ da un pò che ci pensavo. Nella mia cerchia di amicizia e conoscenze non ho nessuno che possa condividere con me le mie esperienze sul web. Quando parlo con qualche conoscente di “blog”, la gente pensa che stia dicendo una parolaccia. Pare che non vogliano capire l’importanza della filosofia web 2.0 dove da un po di tempo tutti possono diventare redattori giornalisti di se stessi, senza dover uscire fuori un euro. Certo anche a me fa comodo guadagnare qualche soldo e mi piacerebbe investire sul mio sito internet affinchè questo produca ricchezze. Ma così non è. E non convinciamoci che quei servizi tipo ad-sense, text links, links-lift possano arricchirci. Quindi se avete idee alternative per fare denaro con il proprio blog, fatemelo sapere.

leggi tutto
Tecnologia

Il sito di Italia è…Magazine su Joomla

Ebbene era da un pò che volevo aggiornare il sito del magazine. Perchè? Perchè in un’ottica di rinnovamento e rigidi standards web 2.0 era logico affidarsi a Joomla, questo super cms (content management system). Veramente completo sotto ogni punto di vista, flessibile, interattivo e multimediale ma soprattutto possibilità di aggiornare il sito web da qualsiasi postazione internet. Cosa non da poco, visto che per la maggior parte del mio tempo lo trascorro fuori per lavoro. Il sito di Italia è…magazine, ora è in fase di lavori in corso ma spero di finirlo al più presto. Intanto se qualcuno è ancora titubante sull’installazione di joomla e vuole avere consigli su come fare passo dopo passo per ottenere il servizio, contattatemi. Sarò ben lieto di consigliarvi.

leggi tutto
Tecnologia

Video novità: Videomarta!

Videomarta è un progetto che nasce nell’estate del 2007. L’obiettivo è quello di sperimentare l’utilizzo del video su internet in un momento storico in cui i mezzi tecnici permettono l’accesso e la realizzazione di un prodotto di qualità ad ogni utente. Videomarta è quindi un V-log in cui la giovane Marta cerca, in video, di spiegare in maniera semplice e comprensibile da tutti la tecnologia e le basi di partenza per entrare nel mondo internet. Videomarta è rivolto ad un pubblico quasi all’asciutto di competenze tecniche e tende a mettere il suo target a conoscenza delle possibilità esistenti spingendolo ad approfondire gli argomenti trattati ed invitandolo a partecipare in maniera attiva alla vita del blog.

leggi tutto
Tecnologia

E-commerce, i buoni motivi per fare shopping elettronico

Sono passati 10 anni da quando è stato ufficializzato dai Servizi Interbancari, il primo acquisto on-line in Italia. Era la mezzanotte del 3 giugno 1998, quando da Fremont in California veniva effettuata la prima transazione tramite carta di credito, del libro di Andrea Camilleri “La concessione del telefono” attraverso il sito web “Bookshop”. Oggi, secondo i dati raccolti nell’ultimo “E-commerce Forum 2008” svolto a Milano nella metà di maggio, quel primo cliente elettronico si è trasformato in ben oltre 5 milioni di navigatori che almeno una volta, hanno effettuato un acquisto sul web. Di questi, il 92% si è reso soddisfatto dell’operazione. Certo rimangono 18 milioni di italiani che rifuggono l’e-commerce perché lo considerano insicuro e inaffidabile ma i dati parlano chiaro: l’e-commerce o commercio elettronico, è destinato a crescere a livelli esponenziali…, sia in Italia che in tutto il mondo. Ma quali sono i motivi di tanto successo? Sicuramente alla base di tutto c’è l’aumento di copertura della banda larga nel territorio italiano (di qui la priorità da parte delle amministrazioni comunali di rendere attiva al 100% la copertura adsl nel proprio territorio, sia via cavo che via etere). E poi, ma avete mai provato almeno per una volta sia pure per curiosità l’acquisto via internet? No? Allora seguite il mio consiglio e leggete i buoni motivi per iniziarlo a fare al più presto:

1. Siete voi soli e il vostro beneamato computer, avete tutto il tempo per decidere. Niente commesse annoiate, clienti indecisi perditempo o titolari imbroglioni e venali;

2. Non è più necessario muoversi da casa per effettuare determinati acquisti, ma si possono fare comodamente anche quando fuori diluvia o si muore dal caldo e poi gli acquisti si rendono disponibili in tempi brevi grazie alle consegne effettuate dai corrieri espressi;

3. Ottenere prezzi più bassi e concorrenziali, rispetto a qualsiasi negozio del centro città che deve sopportare costi di gestione altissimi;

4. Il negozio è accessibile a qualunque ora e da qualunque luogo ed i prodotti sono visibili anche quando non sono fisicamente presenti nel negozio.

Qualcuno di voi però potrebbe chiedere: “E la sicurezza? Perché devo comunicare i dati della mia carta di credito ad un sito internet?” La mia risposta è questa: nel 2007 le frodi maggiori su carte di credito così come sui bancomat, sono avvenute nei circuiti regolari, ossia tramite gli acquisti diretti nei negozi. Quindi se avete paura di usarle ancora oggi nei vostri acquisti on-line, vi do un consiglio spassionato: tenetele ben chiuse nella cassaforte. E poi via internet esistono altre modalità di pagamento. Alcuni dati? Nel 2007 il 70% degli acquisti online è stato realizzato con carta di credito (97% nel settore del Turismo), il 10% circa tramite Paypal (circuito internazionale molto sicuro al quale si accede solo con password personale e autenticazione), il 7% mediante bonifico bancario, mentre “solamente” il 7% degli acquisti sarà pagato in contrassegno. Chiudono la classifica delle modalità di pagamento il finanziamento – utilizzato prevalentemente nell’Informatica ed Elettronica di consumo – e altre modalità, quale il bollettino postale utilizzato prevalentemente nel comparto dell’Editoria. Termino la mia rubrica augurandovi delle buone e fresche vacanze (considerando le piogge del mese di giugno!). E ricordate: il futuro avanza e ogni giorno fa passi da gigante. Il segreto e la parola d’ordine per non restare indietro è “aggiornamento”. Un caro saluto a tutti i nostri cari lettori e mi raccomando: tenete ben salde le vostre postazioni.

Stampa questo articolo

leggi tutto
1 4 5 6
Page 6 of 6