close
In EvidenzaSecondo me

Saxenda, un aiuto contro l’obesità. Però…

Vi racconto la mia esperienza con questo nuovo medicinale per dimagrire, il Saxenda, affinchè possiate decidere al meglio sul percorso da intraprendere per perdere peso. Mi sono rivolto il 12 febbraio scorso al Centro obesità dell’Ospedale “SS. Annunziata” di Chieti, per cercare di perdere peso. Situazione di partenza, i miei 116 Kg e tanta volontà. Sono stato immediatamente sottoposto a tutti gli esami di rito affinchè la Prof.ssa Maria Teresa Guagnano, la Dott.ssa Daniela Caniglia, Francesco e gli altri membri dello staff del Centro potessero avere un quadro clinico ben preciso: il primo step sono stati i rilievi fisici, poi pressione arteriosa e l’esame di bioimpedenziometria corporea (massa grassa, massa muscolare ecc. ecc.). Diagnosi finale: obesità di 1° grado, distribuzione del tessuto adiposo di tipo androide (ho uno smartphone nel mio tessuto adiposo??). Risultato: mi consigliavano una dieta ipocalorica, iposodica, ipolipidica personalizzata e 30 minuti al giorno di attività di tipo aerobico, senza interruzioni. Interrogato successivamente da una dietista per la stesura della dieta sono stato accompagnato dalla Dott.ssa Daniela Caniglia che mi ha parlato di questo nuovo medicinale, il Saxenda. Ne avevo sentito parlare sui social ma non avevo approfondito il discorso. La Dott.ssa è stata molto chiara sugli effetti del medicinale e dopo un attimo di riflessione, ho deciso di iniziare la cura. Successivamente al prelievo di sangue e urine (presumo per un ultimo controllo in merito al Saxenda), mi hanno consegnato la ricetta per ritirare in farmacia il medicinale. La terapia con il Saxenda il cui principio attivo è liraglutide, si presenta sottoforma di fiala iniettabile (come quella che usano i diabetici). Niente paura, le punture da inserire nella fiala del tipo usa e getta sono talmente piccole (misureranno forse meno di un centimetro) che nella pancia neanche si sentono entrare e rispetto a tante pillole in commercio, l’iniezione risulta più efficace sul controllo della fame. Per quel che mi riguarda l’assunzione del farmaco è stata molto graduale: la fiala ha un regolatore di flusso che ti permette di scegliere il quantitativo di medicinale da iniettare. Si parte da 0,3 mg nella prima settimana per poi aumentare a 0,6 mg nella seconda settimana, a seguire 0,9 mg la terza settimana e così via, fino a 3 mg la dose massima. Cosa succede quando si inizia una terapia con il Saxenda?? Svanisce la fame anzi vi dirò di più, odierete il cibo perchè avrete un senso di nausea che vi allontanerà dal mangiare. E’ servito tutto questo? Decisamente sì, oggi che vi scrivo con i miei 106 Kg (-10 kg in tre mesi) penso di aver intarpreso la via giusta per cercare di essere padrone di me stesso. Un solo neo in tutta questa vicenda con il Saxenda: il costo. In farmacia il prodotto è venduto in una scatola con 5 fiale iniettabili e costano la bellezza di 350 € (AVETE CAPITO BENE, 350 € euro più, euro meno). Forse potete chiedere uno sconto alla vostra farmacia di fiducia. MA IN SOSTANZA IL SAXENDA COSTA TROPPO VERAMENTE. Mi viene spontaneo fare un accorato appello all’azienda farmaceutica che lo produce, la danese Novo Nordisk affinchè abbassi il prezzo del Saxenda in Italia ma cosa più importante un richiamo alle nostre strutture ospedaliere affinchè accettino di distribuire il farmaco tramite le farmacie ospedaliere: l’obesità è una malattia e come tale, chi ne soffre, deve essere tutelato e soprattutto aiutato.

Un ringraziamento allo staff del Centro obesità dell’Ospedale “SS. Annunziata” di Chieti, la Prof.ssa Maria Teresa Guagnano, la Dott.ssa Daniela Caniglia e il buon Francesco per la grande simpatia.

Ah, dimenticavo, se volete dimagrire meglio e più in fretta seguite questi consigli:

  1. Bere almeno 2 litri di acqua naturale al giorno;
  2. Fare almeno 30 minuti di attività fisica di tipo aerobico giornalieri;
  3. Poco sale;
  4. No, a bevande dolci e gassate.

Info e dettagli sul sito (inglese) del farmaco https://www.saxenda.com/ o dell’azienda farmaceutica http://www.novonordisk.com/

Se preferisci siti italiani e vuoi informarti meglio su Saxenda vai al sito dell’Agenzia del farmaco clicca qui.

Aggiornamento del 05 agosto 2016: ho inserito in basso un video casalingo e dimostrativo di come si usa Saxenda. Spero sia utile.

Aggiornamento del 10 marzo 2017: ho interrotto oramai da tanto tempo l’uso del Saxenda. Nell’ultima visita del 10 marzo 2017 presso il Centro Obesità dell’Ospedale “SS. Annunziata” di Chieti mi hanno prescritto lo Xenical 120 mg (Orlistat) un medicinale della Roche che dovrebbe attutire e diminuire l’assorbimento dei grassi nella fase della digestione. Sono capsule da deglutire, una capsula prima dei pasti principali. L’effetto è come se si prendesse una dose massiccia di lassativo e dovrebbe aiutare il fisico a smaltire i grassi dei cibi. Vi farò sapere come va anche se sono più fermamente convinto che l’unico modo per dimagrire un po dovrebbe essere quello di cucirsi la bocca. Vedremo.

Tags : centro obesità chieticome si usa saxendadaniela canigliamaria teresa guagnanonovo nordiskorlistatsaxendasaxenda costosaxenda italiasaxenda prezzoxenicalxenical orlistat
paolo

The author paolo

46 commenti

  1. Salve, ho iniziato da 1 mese la cura con Saxenda, vorrei sapere da lei, visto che oramai lo usa da un po’, come sta e quali risultati ha avuto. Grazie per la sua testimonianza. Saluti Gianna.

    1. Ciao Gianna. Che dirti… L’ho usato per 2 cicli di trattamento e ha drasticamente attutito il mio senso di fame. Il farmaco ha agito in maniera più incisiva la prima volta ma la seconda volta gli effetti sono stati molto ridimensionati, insomma mangiavo già di più. Il risultato è che oggi ho abbandonato l’uso del farmaco anche per i costi ingenti. Ti auguro di raggiungere i tuoi obiettivi, io non ce l’ho fatta. Buona fortuna.

      1. Grazie per la risposta, io sono ancora all’inizio solo 5 sett di trattamento, spero di avere la costanza e la fortuna di riuscire, un abbraccio e ancora grazie.

  2. Salve
    Io ho iniziato un mese e mezzo fa saxenda all inizio ero felicissima .. avevo zero appetito !
    Ma è durato poche settimane ora che assumo 3.0 il Max si la fame e di meno ma i kg non scendono lo stesso!!!!!

    1. Hai ragione stella. Anche io dopo la prima assunzione non ho avuto più gli stessi benefici e quindi mi sono fermato. Non ho più ritentato anche perché la spesa era eccessiva. Ora dopo la visita in ospedale al centro obesità sto tentando con lo “xenical” orlistat che dovrebbe aiutarmi ad espellere i grassi assunti durante i pasti. Vedremo che succede, ma tanto ho capito che possono darmi quello che vogliono ma se voglio perdere peso il metodo è solo quello di non mangiare e cambiare stile di vita. Ciao e grazie per il tuo intervento nel mio blog.

    1. Ciao Isabella. Non sono fiale. Il saxenda si presenta come 5 dispositivi (tipo quelli per chi è malato di diabete) con la regolazione della quantità da iniettare. Le punture sono piccole e permettono di immettere il saxenda sulla pancia. Una fornitura di saxenda dura circa 2 mesi se non sbaglio, appunto perchè le prime iniezioni sono a basso dosaggio (mi sembra 0,3 mg la prima settimana). Comunque sarà il tuo medico a darti tutte le info che ti servono, ricorda che il saxenda si prende su ricetta e visita medica specialistica. Ciao e grazie del tuo intervento.

  3. La mia dietologa mi ha proposto Saxenda per aiutarmi a gestire il peso. Ho già subito un intervento bariatrico e vorrei evitare di farne un altro.
    La mia domanda per quanto riguarda il farmaco è:
    – crea dipendenza?
    – una volta smessa la somministrazione, il peso ritorna a quello che era in precedenza?
    Ops… le domande sono due!
    Ringrazio per l’attenzione.

    Susanna

    1. Ciao Susanna. Innanzitutto un grazie per il tuo commento.
      Risposta 1. Allora il saxenda, per la mia esperienza, non ha creato assolutamente dipendenza e non penso lo faccia a nessuno.
      Risposta 2. Sicuramente, essendo solo un palliativo per ridurre il senso di fame, se smetti di prenderlo la fame ritorna. Così è successo a me.
      Un consiglio: evita di spendere questi soldi, perché dopo un primo ciclo di punture, il senso di sazietà scende tantissimo e quindi non fa più effetto. Questo è quello che è successo a me.
      Saluti Susanna e buona fortuna.

  4. Caro Paolo,
    ho letto con interesse i tuoi commenti sul Saxenda. Soffro di un disturbo del comportamento alimentare (binge eat disorder) e ho gia’ assunto il Saxenda l’anno scorso, ottenendo una perdita di peso di otto kg in due mesi (da 102 a 94 kg). L’effetto del farmaco era dovuto sia ad una riduzione dell’appetito sia ad un aumento del metabolismo, per cui anche se mangiavo di piu’ dimagrivo o almeno non ingrassavo. HO poi interrotto e ho preso in qualche mese gia’ la meta’ di chili persi, non per un effetto di dipendenza assolutamente ma perche’ sono tornata alle mie abbuffate compulsive. Ora sto provando con la psicoterapia e ho iniziato nuovamente ad assumere Saxenda.. fammi sapere come va con l’orlistat. In bocca al lupo

    1. Grazie Diana del tuo intervento nel mio blog. Che dirti, sia Saxenda (che oltretutto mi è costato un’occhio) che l’Orlistat non hanno funzionato come speravo. L’Orlistat poi, non ha avuto proprio nessun effetto. Forse sono fatto male io. Sono sempre più convinto che solo un sarto, cucendomi la bocca, possa fare il miracolo. Scherzo… Per ora a causa del lavoro (mi trovo in Libia, imbarcato su una nave, senza possibilità di uscire) non posso dedicarmi a diete e sport particolari. Ma appena rientro a casa mi ributto sul mio adorato Squash e alla dieta differenziata. Mi auguro ci siano aggiornamenti. Ti faccio sapere. Un abbraccio. PG

      1. Buongiorno,
        nel mio caso Saxenda mi sta aiutando, è molto costoso 73 € ogni penna e il mio medico me ne fa prendere 1.2 al giorno, mi ha aiutato molto l’uso anche della Fluoxetina per l’ansia e fame nervosa e del mio miglioramento non solo fisico se ne sono accorti in molti.
        Diana fai bene a farti seguire da una psicologa.
        Spesso ci si sente giudicati perchè ci facciamo aiutare da farmaci e da bravi consulenti per il problema del peso, ma non dobbiamo temere certe opinioni (spesso sono le nostre) perchè c’è chi non riesce a smettere di fumare, di mangiarsi le unghie e di ciucciarsi il dito.
        Il mio peso era di 83kg per 161 cm di altezza ed ora sono a 72 dopo 3 mesi di dieta e solo 1 mese di Saxenda. Il mio dietologo è veramente bravo ed io mi sento meglio.

        1. Grande Fede… E’ chiaro che non è solo Saxenda che ti sta aiutando a perdere peso ma un insieme di azioni che stai effettuando con tenacia e perseveranza. Sono contento per te. Io dall’alto dei miei 185 cm di altezza, mi vergogno a dirlo, peso ad oggi 118 kg e non riesco ancora a scendere ed eliminare almeno 20 kg. Mi manca un pò la voglia di sacrificarmi. Il mio ambito lavorarativo è cambiato in meglio: ora posso dedicarmi un po più a me stesso. Ma è dura, ci vorrà del tempo, speriamo bene. A te Federica un grosso in bocca al lupo e fammi sapere eventuali aggiornamenti. Saluti. Paolo.

      2. Ciao Paolo…. mi accingo as usare Saxenda …. vedremo…. tu parli di due cicli…. che intendi ?? Arrivato alla dose massima di 3mg dell’ultima settimana hai continuato questo dosaggio per altre settimane con un altro ciclo da 5 fiale ?
        Grazie per l’aiuto Carlo

  5. Xenical non mi ha fatto gran che! Anni a dietro avevo assunto Po deral e qualcosa aveva fatto, ma le anfetamine sono state fantastiche ero arrivata a 47 chili pero con solo mezza pastiglia al giorno mi eta venuta la tachicardia ed un po’ d’insonia me le hanno smesse subito.
    Saxenda fa proprio per me oggi oerche soffrivo di attacchi di fame … in 5 settimane ho perso quasi 4 chili pero il Prof che mi segue mi ha detto che se non sto a dieta non fara’ piu’ effetto se smetto e riprendo non funzionerebbe!!! Parto per le vacanze all’estero e divro stare molto attenta, ho gia’ fatto una settimana al mare e sono riuscita a mantenere la dieta non proprio a 800 calorie ma a 1000/1200 si ! Purtroppo io per perdere dovrei ingereri max 900 calorie non e’ sempre facile…

    1. Ciao Mira e scusa per il ritardo. 900 kcalorie… ma come fai… io morirei di fame nel giro di qualche ora. Medicine non ne prendo più per il peso. Spero che avendo cambiato in meglio posizione di lavoro, io possa al più presto raggiungere un aspetto e un peso più decente: 98 kg invece di 118 kg sarebbero un grande miracolo. Speriamo bene. In bocca al lupo Mira. Fammi sapere. Paolo.

  6. Buongiorno,

    ho iniziato anch’io il mio percorso con Saxenda, non ho avuto sintomi fino a quando non ho alzato a 2.4.. Lei per quanti mesi ha usato il farmaco?

    Grazie mille

    Tania

    1. Ciao Tania e grazie per il tuo commento. L’ho usato per 2 cicli di iniezioni. Il 2° ciclo non mi ha più fatto effetto. Riguardati e buona fortuna.

  7. Ciao, nonostante segua un alimentazione bilanciata, verdure carboidrati pesati ecc ecc mi lascio andare a qualche peccato di gola come tutti gli esseri umani non riesco a calare di peso. Mi è stato proposto l’intervento ma ho troppa paura, la dietologa dice che dovrei provare Saxenda ma ho mille dubbi… tipo se anche funzionasse si riesce a mantenere il peso???

    1. Ciao Giuly. Io per esperienza ti dico che Saxenda funziona per un pò (a me ha funzionato solo per il primo ciclo di iniezioni) ma poi gli effetti di sazietà svaniscono inesorabilmente e quindi si ricomincia a mangiare.
      Questo è quello che è capitato a me. Forse su di te l’effetto sarà diverso.
      Grazie per il contatto.
      Buona fortuna. Paolo.

  8. Buonasera Paolo. Volevo chiederle se si può interrompere da un momento all’altro l’assunzione del farmaco Saxenda o se bisogna diminuire il dosaggio fino alla fine poi dell’assunzione. Io a giorni ho dei forti dolori al fegato e non avendo più la cistifellea non vorrei che questo fosse la causa. Ma per forza si deve prendere il massimo della dose? Se una persona vuole dimagrire poco non può prenderne una dose minore? Grazie infinite per le sue risposte. Barbara

  9. Buonasera. Ho iniziato spontaneamente una dieta ipocalorica il 16 agosto scorso partendo da un peso corporeo di 130 kg.pressione alta , diabete tipo 2, ecc.ecc. sono stato dall’endocrinologa a settembre che mi ha prescritto il saxenda ed avevo un peso di 125kg. Oggi a maggio dopo 8 mesi di dieta ho perduto in tutto 31 kg e peso 99. Mi sono riproposto di arrivare a 90 che con la mia ossatura e corporatura dovrebbero essere un peso quasi normale.tutti i miei parametri di alta pressione e diabete sono rientrati nella norma e anche gli esami diagnostici sono normali.Grazie Saxenda e Graie volontà….

    1. Complimenti a te Massimo… Non so come tu abbia fatto, a me il saxenda dopo il primo dosaggio non ha dato gli stessi risultati… la fame era tornata prepotentemente. Oggi ti dico, sto affrontando il dimagrimento con una dieta alimentare e ad oggi, partendo dal meese scorso da 122 kg sono arrivato a 117 kg. Spero di continuare a scendere attraverso il controllo dell’alimentazione perchè secondo me è l’unico modo per non riprendere di nuovo kili. Speriamo bene. E comunque tu sei stato bravo…. 99 kg è anche il mio obiettivo. Grazie del tuo commento. Un abbraccio. Paolo

  10. Grazie a tutti per le vostre testimonianze! Inizierò stasera la mia prima dose di Saxenda e sono un po’ titubante e un po’ speranzosa. È da tanti anni che combatto contro il Binge Eating Disorder, grazie allo psicologo e alla terapia comportamentale ero riuscita ad arginare le abbuffate compulsive, ma con la pandemia, i lockdown e tutto, ho avuto una pesante ricaduta e ho messo su 12 kg in un anno (praticamente tutti quelli che avevo perso con fatica negli anni precedenti. Ora sono 107 kg su 1,60 di altezza, obesità grave tipo 3, per fortuna al momento senza altre patologie, se non forti dolori articolari perché il mio scheletro non ce la fa più a sopportare il peso extra che si porta dietro da tanti anni. Sono molto motivata, sto cercando di mangiare meno, mangiare più sano, sono seguita dallo psicologo e dalla nutrizionista, l’unica cosa che mi manca è l’attività fisica perché per lavoro sto inchiodata al pc anche 8-10 ore al giorno e ho il metabolismo di un bradipo (dovuto all’ipotiroidismo). Spero tanto che il Saxenda riesca a sbloccarmi un po’ e ad aiutarmi a perdere quei kg che non avrei dovuto prendere. Grazie ancora per le vostre opinioni.

    1. Grazie a te Lory e mi raccomando, stringi i denti e non mollare… Leggo tanta positività nelle tue parole. Dai coraggio anche a me che al momento mi sto affidando ad una nutrizionista per tornare a scendere sotto i 100 kg. Qualcosa si sta muovendo (perdendo). Ero partito da 122 kg ora dopo un mese sono a 117. Speriamo bene!! Buona fortuna ancora Lory.

  11. Ciao a tutti, se possibile vorrei anche io qualche info su Saxenda, prescrittomi dal mio dietologo. Ho iniziato 2 giorni fa, dose 0,6 e per ora nessun effetto collaterale tranne che per un pò di nausea e sonno. Volevo chiedere a chi lo sta usando, se è possibile aumentare i dosaggi ogni due settimane e non ogni settimana.
    Auguri a chi sta facendo la dieta e grazie al sig. Paolo per questa testimonianza.

    1. Grazie a te Maryas… Purtroppo è passato un pò di tempo da quando l’ho usato io il Saxenda. Quegli effetti di nausea e sonno li ho avuti pure io all’inizio, scendendo di peso più velocemente. Poi sembra che il mio corpo si sia abituato alla medicina e quindi ho ripreso a mangiare. Ora con una nutrizionista sto seguendo un regime alimentare che al momento mi ha fatto perdere 8 kg. (sono partito da 123 kg ora ne peso 115). Spero di fare la prova costume sotto i 100 kg verso ottobre 😉
      Un abbraccio

    2. Ciao a tutti,
      Grazie Paolo per la tue testimonianza e a tutti quanti è molto importante confrontarsi e raccontare le proprie esperienze.
      Per quel che mi riguarda parto da 114 kg e sono alto 180 cm. Oggi è il secondo giorno di sexenda a 0.6 e devo dire che non ho fame, mangio a forza ma la metà di quello che dovrei mangiare da dieta prescritrami da dietologa.
      Mi sono iscritto in palestra da circa 20 gg , vado 3/4 volte a settimana per unoretta, ma oggi proprio a causa della leggera nausea e della poca forza dovute al sexenda sono riuscito a fare solo 20 minuti di tapirouland.
      Vi terrò aggiornati sul proseguo di questa mia avventura. Ripongo molte speranze in questo farmaco.
      Un saluto a tutti e che i 95 kg arrivino presto … poi vedremo ….

  12. Ciao a tutti
    Nessuno ha sentito parlare di Ozepic?Sembri funzionare meglio di SAXENDA !!
    Complimenti Paolomper i tuoi risultati!!Forza !!!!
    Un caro saluto
    Mimi’

  13. Buongiorno signor Paolo, mi sono registrata sul sito della saxenda per avere gli aghi, sono passate due settimane ad oggi non mi ha risposto nessuno. Non so come fare per poter ricevere, gli aghi della penna saxenda, lei potrebbe darmi qualche suggerimento contatto telefonico Grazie.

    1. Ciao Patrizia e scusa del ritardo… ma hai provato in farmacia?? Ai tempi a me li vendeva la farmacia sottocasa. E’ cambiato qualcosa?? Provo a vedere sul web e ti faccio sapere via mail. Un abbraccio.

  14. Il mio endocrinologo me lo ha prescritto 2 mesi fa a incremento di 0,6 fino a 1,8 al mese. Sono diabetimoad una dieta ipocalorica ho hia’ perso 8 kg. Pochi effetti collaterali, miglioramento della glicemia.

      1. Grazie per le informazioni sul Saxenda. Volevo chiedere come si fa a scegliere un dosaggio di 0,3 o 0,9 ad esempio. La mia siringa indica solo 0,6 o 1,2. Grazie
        Saluti
        Carla

  15. Ciao Paolo e un saluto a tutti mi presento sono Roberto stò per intrapendere il mio percorso con Saxenda prescrittomi settimana scorsa ma in attesa di iniziare le somministrazioni prescritte in attesa delle dovute analisi
    Durante la visista congiunta Dietologa/Endocrinologa mi è stato rilevato un peso di 108 Kg quasi 5 kg meno di quanto avessi rilevato io a casa circa un mese fà fra un pò vi spiego come ho fatto a perderli in autonomia senza
    ausilio di farmaci o supporti esterni.
    Per via anche di altri problemi che mi porto dietro da diversi anni vedi steatosi epatica, colesterolo e trigliceridi alti ovviamente oltre al peso la terapia
    consigliatami è stata quella , oltre alla dieta, di cui apriremo un preambolo in seguito, e all’attività fisica giornaliera come stile di vita perpetuo e non occasionale,
    dicevo mi è stato consigliato l’approcio farmaceutico con Saxenda.
    Premetto che Saxenda è un GLP1 agonista ormone che interviene sia a livello gastrico come anche sul sistema centrale/Ipotalamo inibendo il senso di fame quindi ad effetto “anoressizzante”.
    Il farmaco in se stesso sarebbe stato di fatto già superato come efficacia e tipologia di somministrazione dal più recente Semaglutide – Ozempic che è commercializzato sempre dalla stessa azienda
    del Saxenda ma con somministrazione sottocutanea di una sola applicazione settimanale o in alternativa addirittura con assunzione orale. PEccato che tale nuovo prodotto oggi sia prescrivibile
    in Italia solo per pazienti DIABETICI e anche i costi permangono alti come per lo Saxenda che qui a Milano costa 289 € con x 5 Penne e si trova in alcune farmacie ad un prezzo diminuito del 20% quindi
    a 231 € quindi concordo con te sicuramente non un prezzo politioco ma permettimi una riflessione per la saluta questo ed altro….se ne spendono soldi in stupidate fra cellulari, aperitivi, etc etc…poi
    sulla salute facciamo il braccino? No daii…. Considerando che…almeno da come la vorrei impostare io l’orizonte temporale limite a cui sono disposto ad arrivare, intendo come assunzione del farmaco non
    dovrebbe superare i 6 mesi. E dopo tu dirai/chiederai???
    Eh dopo ….torno sui 5 Kg persi prima della visita dietologica. Premetto che lo ho già in passato sperimentato e con successo parlo del….DIGIUNO INTERMITTENTE e nel mio caso 20/4 ovvero 20 ore
    digiuno e 4 ore di finistra alimentare.Che dire…FANTASTICO riduce in modo naturale il senso di fame e dipendenza dagli zuccheri in modo stupefacente/marcat0 (almeno a me lo fà).
    Perchè signori perliamoci chiaro e sopratutto a te Paolo che credo erroneamente pensi che dovresti limitare l’assunzione dei GRASSI sbagli e clamorosamente, non dico che tu li debba ingerire senza controllo
    ma ricordati che la tua perpetua sensazione di fame è indotta dai picchi insulinici persistenti nel tuo organismo dovuti solo ed unicamente da ECCESSO CALORICO da consumo di CARBOIDRATI SEMPLICI e RAFFINATI vedi dolci, alcolici, pasta pane pizza
    vado avanti????? Quindi dirai??? Prova un approccio con il digiuno intermitte come ti dicevo aver fatto io….ovvero prima di iniziare determina il tuo TDE ovvero il tuo fabbisogno calorico giornaliero
    a questo sottrai -500 Cal se vorrai procedere alla perdita di 0,5 Kg di grasso a settimana ma se te la senti a ridurre 1 Kg di grasso a settimana dovra ridurre di -1000 cal gironaliere ( per i più il conto è fatto così:
    1 Kg di grasso corporeo equivale a 7.000 KCal quindi per poter smaltire 1 Kg di grasso il calcolo è 7.000 cal/ 7 gg = 1.000 cal di debito giornaliero o nel caso 500 se si volesse procedere con
    più calma quindi perdendo solo 0,5 Kg di peso a settimana il che sarebbe il caso inquanto il digiuno itermittente dovrebbe diventare per chi lo sceglie uno stile di vita non una parentesi
    momentanea e quindi un DIETA per l’estate!). Diffidate dai dietologi che vi intimano di non perseguire questa strada poichè secondo loro la giornata andrebbe suddivisa in più pasti durante il giorno….
    balle….i ns nonni si sognavano tutti i pasti e le stronzate che mangiamo noi giornalmente, gli animali in natura mangiano solo quando il cibo è finalmente procurato quindi….ma anche molte zone del
    mondo anche gli esseri umani procedono come in natura fanno gli animali ovvero si mangia solo quando il cibo è stato procurato e non è detto che lo sia tutti i giorni altro che più pasti al giorno.
    Ora voi direte se per te il DI stà dando i suoi risultati perchè allora continuare procedendo all’assunzione di SAXENDA????? Ehmmmm bella domanda ….per il semplice motivo che ho esigenza della Steatosi
    di rientrare in tempi certi del peso prestabilito , quindi la mia motivazione nell’uso del farmaco è come ulteriore strumento in mio possesso nel raggiungere l’obbiettivo prefissato e nel caso
    essere già pronto nel dopo periodo di assunzione a poter procedere AUTONOMAMENTE e senza aiutino nella prosecuzione del percorso intrapreso. Finisco salutando tutti e Paolo in modo particolare suggerendoti
    se mi posso permettere di richiedere al tuo specialista un qualcosa che possa aiutarti a livello della tua “fame atavica” quindi psicologica e cmq un minimo di impegno di disciplina mentale bisgna
    mettercelo ti ho consigliato il Digiuno intermittente proprio per questo motivo inquanto dal momento dell’inizio del digiuno al giorno dopo non PUOI assumere NULLA come cibo o bevande caloriche
    quindi…..RIPRENDITI POSSESSO del tuo IO…e del tuo corpo.

  16. Buongiorno,
    Racconto la mia esperienza con Saxenda. Sono partita da un peso di 117 kg ed ero sinceramente disperata perché si erano sviluppati diversi problemi di varia natura (tra cui problemi al sistema linfatico) che si erano aggiunti alla mia tiroidite di Hashimoto. La mia nutrizionista è stata chiara: Saxenda non è la soluzione definitiva, ma un aiuto per la transizione tra un comportamento alimentare sbagliato ed una vita sedentaria ad una vita attiva ed un’alimentazione corretta. Ho incominciato a novembre, variando molto lentamente anche il mio stile alimentare (sono partita da fritti e carboidrati, ma grazie alla carenza di appetito sono approdata a proteine e verdure) e l’attività quotidiana (partendo da 15 minuti di camminata ed arrivando a 30 minuti + altri 30 di esercizio serale). Ho perso ormai 30 kg e sono ad 87, con un obiettivo di 67 (il mio peso forma). Al momento sono in pausa da Saxenda (riprenderò a settembre) ma la verità è che non mi manca: le mie abitudini sono cambiate, adesso apprezzo anche cibi salutari (tanti cetrioli, finocchi, tisane allo zenzero) ed ho proprio VOGLIA di muovermi!
    Cambiare non è affatto facile, ma ho ottenuto risultati così positivi che ora ho voglia di continuare. La mia nutrizionista ha detto che adesso devo imparare a calibrare le “eccezioni”, ad integrarle nel mio stile di vita, di mondo che non mi senta più “a dieta” ma che diventi semplicemente il mio modo di mangiare e di fare.

    In fondo c’è solo questo da dire: si tratta di forza di volontà ( 8 mesi fa avrei alzato gli occhi al cielo, se qualcuno me lo avesse detto) ma è davvero tutto là. Saxenda aiuta moltissimo nella prima fase, ma non è un miracolo…è un’efficientissima stampella per cominciare a “camminare”.

    1. Buonasera Claudia…io ho iniziato a giugno con Saxenda e ho perso 14 kg…la dottoressa dice che la cura termina a fine aprile..quindi 10 mesi…ho letto che ha smesso poi ricominciato…?

Leave a Response