close

Abruzzo people

Abruzzo peopleIn EvidenzaNewsSecondo me

Sagra dell’ uva 2018 a Città Sant’ Angelo

Domenica 16 settembre 2018 dalle ore 16:00 siete tutti invitati alla 35^ edizione della Sagra dell’ Uva nel centro storico di Città Sant’Angelo (Pescara). La caratteristica sfilata dei carri allegorici realizzati dalle aziende vinicole locali, vedrà anche la presenza del carro della nostra contrada di marina. Lungo il corso, degustazioni d’uva, vino, prodotti tipici abruzzesi e attrazioni itineranti con i gruppi folcloristici, bancarelle e stand gastronomici. Il corteo sarà aperto dal carro trainato dai buoi, che trasporta Bacco, dio del vino, accompagnato dalla bella Arianna.

E quest’anno il dio Bacco, pensate un pò,  verrà rappresentato da me. La cosa è nata quasi per gioco, proprio davanti ad una tavola piena di amici, bicchieri di vino ed arrosticini. Il caro Ivan Cocco e Dino Santuccione hanno proposto la mia candidatura ed onestamente un pò per gioco ed un pò per follia, non ho saputo dire di no. In più sono stato aiutato dalla presenza a mio fianco della bella Arianna, che quest’anno sarà rappresentata da Miss Adriatico 2017, la concittadina angolana Gaia Ciferni.

La sagra dell’uva si inserisce all’interno di un programma ricco di eventi dedicato alla Festa patronale e del perdono di San Michele Arcangelo con inizio venerdì 14 settembre e si concluderanno lunedì 17 settembre. Ecco il programma completo:

programma_festa_san_michele_arcangelo_citta_sant_angelo

Mi raccomando, non mancate!!! Divertimento assicurato!!

leggi tutto
Abruzzo peopleIn EvidenzaSecondo me

I migliori bar tra Montesilvano e Pescara

Come ogni mattina sveglia alle 5,00 e poi alle ore 5,30 fuori di casa per dirigermi alla stazione prendere il treno che mi porterà ad Ancona a lavoro. Ma la mattinata sarebbe più triste se nel tragitto da Città Sant’ Angelo – Montesilvano – Pescara non effettuassi una sosta per un caffè. Li ho provati tutti, quelli ovviamente aperti alle 5,30 e mi è venuta voglia di condividere con voi quelli che reputo “i migliori bar” sulla SS Nazionale Adriatica, tra Città Sant’Angelo e Pescara: quelli dove velocità, pulizia, cortesia e bontà del caffè stanno in cima alla mia classifica. Quelli dove la mattina presto conviene fermarsi per un caffè rigeneratore, perchè come diceva un famoso spot -“Il caffè è un piacere ma se non è buono, che piacere è??”-

Tra i migliori bar che trovo aperto già alle 5,30 di mattina troviamo il “BAR AUTOGRILL” di Marco e Fabio. Si trova esattamente a Montesilvano in c.so Umbero I, n° 4 – Telefono 058.4451351. E’ un bar conosciuto quasi da tutti nella zona ma soprattutto da chi di servizi e prodotti se ne intende. Lavoratori e camionisti che capiscono il valore e il giusto rapporto qualità/prezzo frequentano abitualmente il bar Autogrill. Una vasta gamma di panini freschi e cornetti per la colazione, vi accompagnano con il gradito buongiorno dello staff che sempre in maniera educata, vi serve e vi tratta nel migliore dei modi. A pranzo potete anche beneficiare di primi e secondi molto buoni.

Un altro bar aperto già alle 5,30 è il “VANITY CAFFE'” che si trova a Montesilvano in c.so Umbero I, n° 437 – Telefono 085.9432366. Niente da dire: pulito, ragazze al bancone professionali e gentili ed un caffè buono. Anche la location merita. Frequentato per lo più dai giovani e da gente che lavora, lo trovate sempre pieno.

Un’altro bar che aggiungo a quelli che reputo i migliori e soprattutto aperto già alle prime luci della mattina è il bar “TIME OUT” e si trova a Montesilvano in c.so Umbero I, n° 391 – Telefono 085.4492029.

fabio_bar_autogrill_montesilvano
Fabio, del bar Autogrill

 

leggi tutto
Abruzzo peopleIn EvidenzaNewsSecondo me

Problemi idrici a Città S.Angelo (Pescara), il Sindaco Florindi risponde

Piove poco in questo periodo e l’acqua, il bene più prezioso, comincia a scarseggiare. In più si ci mettono rotture e sprechi irrazionali che portano l’ACA, gestore dell’acquedotto pescarese, a intraprendere la sospensione dell’erogazione idrica presso alcune zone del territorio di Città Sant’Angelo (Pescara). Gli ultimi comunicati dell’ACA  [clicca qui] ci riportano con i piedi per terra e ci fanno capire che l’acqua non è un bene infinito di cui possiamo servircene come e quando ci pare: l’acqua non va sprecata, è un bene di tutti e va usato con accuratezza e responsabilità.

Riguardo questo problema a Città Sant’Angelo, ho fatto alcune domande al Sindaco Gabriele Florindi, e lui come al solito, ha risposto prontamente.

D: Buongiorno Sindaco Florindi, quali sono i principali problemi riguardo alle interruzioni della distribuzione dell’acqua nel nostro territorio?

R: Sono principalmente due:

  1. razionalizzazione o turnazione a causa di uso improprio della risorsa acqua (innaffiano giardini o peggio orti in campagna);
  2. rotture continue per linee vetuste, con grandi perdite di acqua.

D: Fino adesso quante rotture e quanti interventi si sono effettuati?

R: Solo nel nostro territorio quasi tutti i giorni, a volte accadono rotture in zone isolate e vengono scoperte solo quando le stesse svuotano i serbatoi di accumulo. A volte accade che ACA (ente gestore acquedotto) interviene anche in ritardo sul nostro territorio per far fronte ad altre rotture negli altri territori che non sono immuni a questo problema.

rotture_idriche_citta_sant_angelo
Ripristino rotture idriche a Città Sant’ Angelo (Pescara)

D: La siccità di questi ultimi tempi complica la situazione. Lei pensa che Aca riuscirà sempre a ripristinare i nostri disagi?

R: Il problema lo subiremo sempre di più nei prossimi anni, occorrono grandi investimenti per fare nuove linee. Il problema è che non sono solo vecchie le linee nei nostri comuni, ma anche le adduttrici principali. In alcuni casi addirittura vi sono tubazioni in eternit. A Città Sant’Angelo le abbiamo tolte definitivamente nei primi anni 90, non so se in altri comuni ve ne siano ancora.

D: La speciale conformazione del nostro territorio, tra collina e pianura, determina zone con più o meno problemi idrici. Quali sono le zone che stanno soffrendo di più e cosa si può fare per limitare questo disagio?

R: A volte vi possono essere problemi anche per il cattivo funzionamento di sistemi di pompaggio specie in alcune zone collinari. Nella stagione estiva vi è solo un aumento del consumo di acqua. Non solo per uso improprio ma anche perché litri in più vengono dirottate nelle zone turistiche (Silvi – Montesilvano, ecc.) dove la popolazione aumenta in maniera esponenziale.
Comunque il “bene prezioso acqua” deve essere tutelato da TUTTI, con uso giusto e con investimenti per nuove linee.

D: Dove si vede Gabriele Florindi alla fine del suo secondo mandato come Sindaco? Qualcuno dice tra i banchi della Regione. Lei cosa vede nel suo futuro?

R: Dipenderà solo da coloro che mi hanno sempre voluto dare fiducia cioè i cittadini. Penso che sia alla mia portata la Regione. Ci tenterò.

Ed io gli faccio un grosso in bocca al lupo!! Ancora grazie per la disponibilità.

leggi tutto
Abruzzo peopleIn EvidenzaSecondo me

Occhiolino, divertire divertendosi

Due ragazze simpaticissime, una telecamera e tanta voglia di divertire divertendosi, semplice come mangiare un arrosticino, o forse no! Questo è quello che mi è passato in mente vedendo il video di Aurora di Benedetto e Veronica Larosa, la prima abruzzese e la seconda romana, in arte Occhiolino. Le ho conosciute semplicemente così, con un video postato su Facebook dall’ amico Angelo Rapposelli che di cose abruzzesi ne capisce sicuramente molto più di me. Di fatto il loro video “Venite in Abruzzo” è una promozione a visitare la nostra regione ma la schiettezza, l’allegria e l’effervescenza con cui girano le scene nei posti che noi abruzzesi amiamo (tra i tanti “La Nave di Cascella” sul lungomare di Pescara) ne fa sicuramente un video da vedere e rivedere in qualsiasi occasione, un modo per farsi due risate in compagnia e in allegria.

E poi c’è lui… il protagonista incontrastato delle nostre tavole: l’arrosticino. Come non amare il modo in cui Aurora e Veronica ci spiegano come mangiarlo: schietto e diretto che colpisce dritto il segno. Certo, dietro tutta questa spensieratezza  c’è un lavoro fatto di orgoglio e impegno che merita essere citato tra i miei post. Sì perchè Aurora e Veronica, in arte Occhiolino, si definiscono due attrici e teatranti che si cimentano in video divertenti e riflessivi che rispecchiano il mondo di oggi: un mondo fatto di mille problemi e guai internazionali tra terrorismo, venti di guerra e immigrazione ma fatto (grazie a Dio) anche di leggerezza e risate.

Visitate i loro social e fate sapere loro cosa ne pensate. Per me un grande e bello “Mi piace” per il loro lavoro. Continuate così 😉

Occhiolino Facebook

Occhiolino YouTube

Occhiolino Instagram

occhiolino_auroradibenedetto_veronicalarosa_logo

leggi tutto
Abruzzo peopleIn EvidenzaSecondo me

Comitato di quartiere a Città Sant’Angelo per la sicurezza

Nei tempi di oggi, dove la sicurezza oramai è poca ed è diventata più una cronaca quotidiana da leggere sui giornali, dove non si fa altro che sentire fatti spiacevoli che partono dalle rapine, alle uccisioni, per poi passare agli stupri e alle inciviltà varie è giusto evidenziare le iniziative di quelle persone che fanno del benessere della collettività uno scopo importante e da perseguire fini in fondo, anche con l’utilizzo di mezzi e forze proprie. Il Comitato di Quartiere di Città S.Angelo (Pescara) è un gruppo che si è costituito a fonte umano, zona Iper, a causa dei continui furti che si stavano e che purtroppo continuano a verificarsi nella zona.

E’ un gruppo che usa principalmente whatsapp e dove tutti i residenti possono farne parte, per cercare di passare informazioni del tipo auto sospette e furti. La nostra iniziativa nella contrada di fonte umano ha dato grandi risultati, e permettere di tracciare anche il percorso di alcuni ladri riuscendo a farli fermare dai carabinieri e di recuperare molte auto rubate. Con il passare del tempo il comitato di quartiere di Città S.Angelo (Pescara) ha attivato anche un servizio di ronda, ovvero un mezzo privato a disposizione che si reca sui posti dove avvengono le segnalazioni. Il tutto senza fini di lucro. Il progetto a fonte umano ha funzionato così tanto (tante persone fanno parte del gruppo whatsapp e tante ancora se ne aggiungono ogni giorno) che si è pensato di creare quattro grandi gruppi (di cui uno è quello di “Marina” cui faccio parte), in modo da poter sorvegliare non solo la contrada ma tutta la città.

Notevole è da ricordare soprattutto lo sforzo degli organi amministrativi della Città (il Sindaco Gabriele Florindi fa parte del gruppo ed è costantemente informato degli eventi) e degli organi preposti alla Pubblica sicurezza (in primis i Carabinieri di Città Sant’Angelo) che raccolgono quotidianamente le segnalazioni delle persone e agiscono di conseguenza.

Insomma un grande aiuto di collaborazione per cercare di risolvere il problema della sicurezza nella nostra città. Per info e per fare parte dei rispettivi gruppi di zona del Comitato di quartiere, contattate via whatsapp l’amministratore del gruppo C.D.Q. Francesco al numero di telefono 320.6662939.

leggi tutto
Abruzzo peopleIn EvidenzaSecondo me

Carlo Di Renzo è Campione d’Europa di Biliardo

Ancora una volta il cielo di Germania si tinge d’azzurro. Questa volta a fare festa agli Europei di Biliardo (specialità 5 birilli) che si sono svolti a Brandeburgo (Germania) dal 28 aprile al 5 maggio 2017 è la squadra italiana composta da Matteo Gualemi, Andrea Quarta, Antonio Buta e dal nostro abruzzese/pescarese/montesilvanese doc Carlo Di Renzo (insieme alla preziosa riserva Riccardo Belluta). Un percorso sportivo quello della nostra nazionale iniziato battendo in successione: Belgio, Danimarca, Spagna, Svizzera e nuovamente la Danimarca (con un unico set perso nei gironi eliminatori proprio con la Danimarca), battuta poi in finale con un secco 3-0.

Ma chi è Carlo Di Renzo? Carlo Di Renzo lo conosciamo tutti nei dintorni di Montesilvano (Pescara) per il famoso ristorante di pesce “Da Carletto” un piccolo ed accogliente angolo dove si possono gustare i sapori e le tradizioni marinaresche pescaresi. Ma Carlo Di Renzo non ha solo coltivato la passione per la buona cucina. Ha sempre avuto un occhio particolare al mondo del calcio, diventandone un attento osservatore e scopritore di talenti. Da gennaio di quest’anno è anche iscritto al registro dei procuratori sportivi della FIGC. Calciatori come Keba Coli, giovane promessa della primavera della Roma, Lorenzo Del Pinto, Ivan Speranza e Antonino Ragusa si annoverano nella lista di Carlo Di Renzo. E il biliardo? Chi lo sa come e quando è nata questa passione ma di certo i risultati si sono visti… Eccome!! Molte le qualità che lo distinguono. Per chi lo conosce personalmente spiccano l’autocontrollo, la determinazione e la gentilezza e nonostante i vari problemi della vita (anche Carlo ha avuto i suoi), lui è sempre lì nel suo ristorante a regalarti un sorriso ed una pacca dietro le spalle.

Gli ho fatto alcune domande e lui come sempre ha trovato il tempo di rispondermi.

Come nasce questa tua passione per il biliardo?

La passione nasce in un bar vicino casa dove c’erano tutti i grandi che giocavano ed io mi mettevo li a 13 anni a vederli cercando di imparare qualcosa. Come un amore a prima vista è una cosa che mi ha colpito subito e che mi ha affascinato.

Come riesci ad incrociare i tuoi interessi tra imprenditoria, agente sportivo e biliardo?

Il biliardo resta e resterà sempre una passione. Do la priorità a tutte le mie attività professionali ma poi quando mi avanza un’ora durante la settimana vado a tirare due steccate in modo da allenarmi un pochettino.

Come vivono i tuoi famigliari questa vita in cui non ci si annoia mai?

La mia famiglia mi appoggia in tutto e per tutto. I miei sopportano tutto specie quando ci sono queste competizioni importanti e cercano di starmi vicino e darmi la possibilità di impegnarmi. Io sono comunque una persona che non riesce a stare ferma, quindi ho bisogno sempre di muovermi, di nuovi stimoli ed esperienze, sempre per poter dare il massimo di me.

Ultima domanda Carlo, il tuo prossimo appuntamento nel biliardo?

Il prossimo appuntamento sarà a Sant’Antonino di Susa (Torino) per l’ultima prova del circuito professionistico. (Biliardo Tour Professionisti/B.T.P. il 14 e 15 Maggio 2017 ndr)

Per questo ti meriti un grosso in bocca al lupo Carlè!!

leggi tutto
Abruzzo peopleIn EvidenzaSecondo me

Ciao Pasquale Pacilio

pasquale_pacilio_paologarrisi_2011
Io e Pasquale Pacilio al Premio simpatia Abruzzo 2011

Se n’è andato nella notte un “grande” delle emittenti locali abruzzesi: il direttore di Rete8 Pasquale Pacilio è morto a causa di una brutta malattia. Lo conoscevo perché da diversi anni, e non poteva essere altrimenti, veniva premiato in questo periodo nella manifestazione “Premio Simpatia Abruzzo” organizzata nel comune di Montesilvano da mio suocero Pino Costa e da mia moglie Elena. Se ne va una persona carismatica e di grande umiltà, che molti abruzzesi rispettavano e amavano. Pasquale Pacilio ha sicuramente rappresentato un vero traino delle nostre tv private locali, iniziando da Telemare per poi passare a Rete8 principale canale privato abruzzese. Era malato da tempo ma nonostante la malattia è stato presente fino all’ultimo in ogni occasione. Mi dispiace, e penso soprattutto dispiaccia a mio suocero Pino Costa, non averlo potuto premiare con il premio simpatia anche quest’anno. I funerali si terranno domani, sabato 30 luglio, alle 10,30 nella cattedrale di San Cetteo a Pescara. Ciao Pasquale.

Aggiornamento di sabato 30 luglio 2016

Si è svolto stamattina alle 10.30 presso la cattedrale di San Cetteo a Pescara, l’ultimo saluto a Pasquale Pacilio. Una cerimonia molto commovente e triste che ha visto la presenza di molti addetti ai lavori nel panorama dello spettacolo e della comunicazione abruzzese, nonchè personalità politiche e imprenditori. Ma anche tanta gente normale che ha voluto dare l’ultimo saluto ad una persona davvero per bene. Le spoglie del direttore di Rete8 saranno conservate nel suo luogo di nascita a Gricignano di Aversa in provincia di Caserta. Ciao Pasquale.

leggi tutto
Abruzzo peopleIn Evidenza

Antonio Razzi

Insomma chi meglio di lui può rappresentare la categoria abruzzo people del mio blog: Antonio Razzi è simpatico, tosto, anticonformista, cocciuto, vispo e intelligente. A volte sembra un po menefreghista ma in fondo fa bene, con antonio-razzitutti i media che lo attaccano e lo prendono in giro deve esserlo per forza. Ma come vero abruzzese riesce a stare sempre in piedi e con la sua nota di autoironia ha fatto simpatia ad un sacco di gente. Anche in questa intervista di Pino Costa, Antonio Razzi da il meglio di se. E’ vero, sembra ogni tanto una persona che si fa i cazzi suoi ma in fondo chi se ne frega: in politica c’è gente che fa di peggio. Dal suo sito web http://www.antoniorazzi.eu traspare chiaramente una grande voglia di fare, sin dalla giovane età e di strada ne ha fatto davvero: da semplice emigrante all’estero è diventato un grande imprenditore, passando alla carica di presidente per diversi anni del Centro Regionale Abruzzese di Lucerna, nominato Cavaliere della Repubblica e poi l’inizio dell’avventura politica. Sul web ha fatto sorridere tanto il video che lo vede come protagonista musicale di “Fammè cantà” (con sottofondo la bellissima città di Pescara): un mix di parodie delle frasi che lo hanno reso famoso grazie alle imitazioni del comico Maurizio Crozza, video realizzato da un altro abruzzese doc, Vincenzo Olivieri. Il suo dialetto abruzzese poi è unico, anche in quegli ambienti altezzosi della politica italiana, lui riesce sempre ad abbattere l’etichetta… insomma un personaggio unico. E se poi non vi piace, allora fatevi “li cazzi vostri”.

leggi tutto
1 2
Page 1 of 2